Giove, Amelia, Acquasparta, San Gemini e Otricoli in Vaticano per animare la sfilata "Viva la Befana"

E' stata presentata mercoledì 4 gennaio in Provincia dalla vice sindaca di Giove Elisabetta Pevarello, dal sindaco di Acquasparta Roberto Romani, dai vice sindaco di San Gemini, Mimma Trotti, e Otricoli Nico Nunzi, e dal presidente dell’ente Palio dei Colombi di Amelia Alberto Rini l'iniziativa che venerdì 6 gennaio vedrà i cinque Comuni partecipare in Vaticano alla sfilata "Viva la Befana".

Saranno circa 1300 le persone, guidate dai rispettivi sindaci, una serie di associazioni, gruppi e animatori tra cui i Re Magi da Giove, gli sbandieratori di Amelia e gli infioratori di San Gemini a portare tre doni a Papa Francesco: un’opera in ceramica, un quadro realizzato con le tecniche dell’infioratura e un ulivo a cui saranno appesi tre contenitori di ceramica a forma di goccia, contenenti olio, vino e acqua Sangemini. Otricoli rievocherà l’antica Roma, Amelia e San Gemini il Medioevo, Giove e Acquasparta il Rinascimento.

“Per noi - ha sottolineato Elisabetta Pevarello, vice sindaca del Comune di Giove, capofila dell'iniziativa - è un onore essere stati scelti e guidare la delegazione. Dopo la nostra partecipazione lo scorso anno, siamo stati di nuovo contattati stavolta per organizzare tutta la manifestazione, insieme agli altri quattro comuni che hanno aderito con grande entusiasmo". Tutti i presenti hanno ringraziato le associazioni e i gruppi che si stanno organizzando ed impegnando per la riuscita della manifestazione. “Oltre ad essere un onore – hanno sottolineato – la sfilata di Via la Befana in Vaticano è anche un’eccezionale occasione di promozione. Ci saranno circa 100mila spettatori ai quali potremmo mostrare il meglio delle nostre terre, dal punto di vista turistico-culturale e sociale”.