Le note di Umbria Jazz Winter#24 accompagnate dalle eccellenze del territorio di Orvieto

Il Consorzio Vino di Orvieto in occasione di Umbria Jazz Winter#24 (Orvieto, 28 dicembre 2016/1° gennaio 2017), su proposta del Comitato Scientifico di Orvieto diVino, progetto di valorizzazione e promozione territoriale, presenterà per 4 giornate degustazioni guidate delle eccellenze dei vini di Orvieto, affiancate da assaggi di cibi tipici locali preparati per l’occasione da alcuni ristoranti. Il buon vino e la buona cucina del territorio sono espressioni artistiche così come la musica, ecco perchè l'abbinamento proposto quest'anno in occasione del Festival è segno di un solido ed ormai apprezzato legame che abbina momenti musicali di grande fascino con occasioni eno-gastronomiche di altrettanta delizia, unendo ancor più il territorio ad uno dei suoi più prestigiosi eventi.



Le degustazioni sono guidate da Riccardo Cotarella, presidente dell’Unione Mondiale degli Enologi e coordinatore del Comitato scientifico di Orvieto diVino e da Riccardo Viscardi, Vicecuratore della Guida Essenziale ai Vini d'Italia di DoctorWine e si tengono ogni giorno nella splendida location del Ridotto del Teatro Mancinelli. L'iniziativa fin da subito ha riscontrato un incredibile successo, testimoniato dalle innumerevoli prenotazioni, con quasi 100 persone che parteciperanno alle degustazioni ogni giorno dalle 15 alle 17.



Protagoniste indiscusse delle degustazioni le più qualificate aziende del Consorzio Vino di Orvieto: Argillae, Barberani, Bigi, Cantine Altarocca Cantina Cardeto, Cantine Monrubio, Castello della Sala, Castello di Corbara, Castello di Montegiove, Custodi, Decugnano dei Barbi, Falesco, Freddano, La Carraia, Ruffino, Tenuta Le Velette, Tenuta Vitalonga. Tutte le degustazioni saranno accompagnate dai più noti ristoranti di Orvieto, che hanno preparato per l'occasione dei cibi tipici del territorio, semplici e genuini e altrettanto rappresentativi: Trattoria da Carlo, Ristorante I Sette Consoli, Ristorante Vinosus, Trattoria La Pergola, Osteria Da Mamma Angela, Ristorante Capitano del Popolo, Ristorante Il Miglio.

Oggi 29 dicembre molto interesse per il primo appuntamento al Foyer con oltre 80 persone presenti, non solo orvietani ma anche inglesi e americani e il pubblico del Festival, che entusiasti hanno partecipato alla degustazione di 10 vini tra rossi orvietani e Orvieto Doc delle cantine Argillae, Barberani, Bigi, Cantine Altarocca Cantina Cardeto, accompagnati da deliziose pietanze, vere espressioni di come un territorio può essere raccontato anche attraverso il cibo: la Tartare di chianina preparata dalla Trattoria da Carlo e la gallina nostrana bollita, pinoli tostati e mostarda di frutta del Ristorante I Sette Consoli. Domani 30 dicembre, appuntamento sempre alle 15 al Foyer del Teatro Mancinelli, con le Cantine Cantine Monrubio, Castello della Sala, Castello di Corbara, Castello di Montegiove, assieme ai Ristorante Vinosus e Trattoria La Pergola.